"Quando giunge un nuovo paziente avviene da ambo le parti un lieve sgomento, come di fronte ad un essere sconosciuto, quasi un extra terrestre portatore di tutto. È un enigma che si protrae per diverse sedute sino a che le due anime si sono visitate: quella del paziente trovata bisognosa di aiuto e in cerca di aiuto, quella dell’analista pronta a darlo. Parti dell’anima del terapeuta riescono miracolosamente ad entrare nel paziente, guardare la sua anima e portarne un’immagine con sé per presentarla al suo io che la esamina accuratamente e, se può, se esiste una sintonia ne è commosso e comincia a volerle bene. (Maria Teresa Bonaccorsi, Fogli della Fondazione. Rivista semestrale di psicoterapia numero 1 – 2003)."



Disturbi trattati

© 2021 Selina Moretti | Powered by Michelangelo De Baggis